Archive for April 2015

Al via l’incontro di formazione: “I diritti dei consumatori online”

guidaCittadini-consumatori & internet: e vai che si replica!

A grande richiesta, replichiamo l’incontro del tour di “Consumatori 2.0: radicamento e interattività“, con l’Avv. Valentina Filippini, autrice della guida sui diritti dei consumatori online, che ne illustrerà i contenuti, e il Prof. Flavio Merlo, ricercatore di UNICATT, che condividerà con i partecipanti alcuni dati statitistici relativi al fenomeno del commercio elettronico.

L’appuntamento è per il giorno 6 maggio 2015, presso la “Casa dei diritti” del Comune di Milano, Via de Amicis n. 10, alle ore 18.00.

Nel corso dell’incontro sarà distribuita gratuitamente la guida “I diritti dei consumatori online”, realizzata da Confconsumatori e tradotta in inglese, francese e arabo. Al termine dell’incontro verrà offerto ai presenti un aperitivo.

Questi gli argomenti che saranno trattati:

  1. Shopping online”: tutto su e-commerce e garanzie per gli acquisti virtuali (anche eBay e siti vetrina) alla luce delle modifiche introdotte nel 2014 dalla nuova normativa;
  2. Privacy e sicurezza su internet”: come proteggere i dati personali, gestire la posta elettronica e i Social Network;
  3. Pubblica Amministrazione e Web 2.0”: come evitare la fila allo sportello sfruttando i servizi online della PA (e non solo), tra cui anche “ClicLavoro”;
  4. Tutelarsi attraverso il web”: gestire da casa o dall’ufficio reclami, segnalazioni, negoziazioni e conciliazioni; tutto sulle “Online Dispute Resolution”.

L’incontro è aperto a tutti, previa registrazione all’ingresso della sala conferenze.

Scarica il programma cliccando qui

EXPO 2015: ECCO L’AGENDA DEL CONSUMATORE

Un diario di viaggio “sostenibile”

Expo 2015: le Associazioni dei consumatori hanno presentato il 21 Aprile scorso l’Agenda del Consumatore dedicata all’Esposizione Universale che partirà il 1° maggio a Milano. Tra prodotti tipici e itinerari turistici, l’Agenda offrirà ogni mese un’istantanea dei 12 capoluoghi lombardi, con le eccellenze artistiche e agroalimentari da apprezzare in escursioni “a mobilità sostenibile”. C’è anche una sezione “Cosa gustare” con le ricette gastronomiche più rappresentative di ogni provincia.

Un diario alla scoperta del territorio lombardo e delle sue eccellenze. E’ questa l’Agenda del Consumatore presentata oggi da Confconsumatori, Assoutenti, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori presso Palazzo Isimbardi. L’Agenda del Consumatore offre, di mese in mese, un’istantanea dei 12 Capoluoghi lombardi proponendo le eccellenze artistiche e agroalimentari dei territori da apprezzare in escursioni “a mobilità sostenibile”. E per promuovere la ricchezza delle diverse tradizioni culinarie lombarde, la sezione “Cosa gustare” dedica ai lettori le preparazioni e le ricette gastronomiche più rappresentative di ogni provincia.

L’Agenda è parte di “L’Expo del consumatore. Alimentazione: Energia per la Vita” il progetto realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento 2013 della Regione Lombardia con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. L’Agenda del Consumatore chiude la trilogia dedicata all’Expo 2015 declinando alcuni dei temi legati all’alimentazione e allo sviluppo sostenibile.

Dal 2009 le nostre Associazioni hanno lavorato per favorire un consapevole e progressivo avvicinamento dei cittadini lombardi ad Expo 2015 aggiunge Francesca Arnaboldi, presidente di Confconsumatori Lombardia e portavoce della giornata – Ora, nell’imminenza dell’evento, la nostra attenzione si é concentrata, oltre che sulla valorizzazione della realtà lombarda, sulla sostenibilità ambientale e sociale delle scelte di sviluppo”.

Segui l’intervista dell’evento sul sito di Affari italiani

Qualche agenda è ancora disponibile in sede a Milano, chi è interessato può passare in Via De Amicis, 17 negli orari d’ufficio, e richiederne una copia.

Expo 2015. I Consumatori presentano l’Agenda del Consumatore dedicata all’Esposizione Universale

untitledUn diario alla scoperta del territorio lombardo e delle sue eccellenze

Milano, 20 aprile. Confconsumatori, Assoutenti, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori il 21 aprile alle 11, presentano a Palazzo Isimbardi – sede della neo costituita Città metropolitana Milanese – l’Agenda dedicata a Expo 2015. L’Agenda è parte di “L’Expo del consumatore. Alimentazione: Energia per la Vita” il percorso progettuale che chiude la trilogia dedicata all’Esposizione Universale del 2015 declinando alcuni dei temi legati all’alimentazione e allo sviluppo sostenibile, principi cardine della prossima Esposizione Universale.

Partecipano all’evento, con i rappresentanti delle Associazioni, Mauro Parolini, Assessore al Commercio,Turismo e Terziario di Regione Lombardia, Franco DʼAlfonso, Assessore al Commercio, Attività produttive,Turismo, Marketing territoriale, Servizi Civici del Comune di Milano, Michela Palestra Presidente del Parco Agricolo Sud Milano, Niccolò Reverdini – Agricoltore biologico e consigliere del Distretto Agricolo Dinamo.

Al termine della conferenza-stampa, una degustazione di prodotti tipici dei Parchi Agricolo Sud Milano e del Ticino e, a partire dalle 14.00, la visita guidata di Palazzo Isimbardi, ex sede della Provincia di Milano ora Città Metropolitana di Milano.

 

Alimentazione e salute nel piatto: nuove etichette per garantire sicurezza e qualità

alimentare etichetteAlimentazione e salute: la sicurezza nel piatto

Grazie alle nuove regole in vigore dal 13 dicembre 2014, il cibo quotidiano che mettiamo sulle nostre tavole, oltre ad essere buono e salutare, deve dare a chi lo consuma nuove certezze sulla qualità della materia usata per produrlo, sulle proprietà organolettiche e nutriceutiche che lo caratterizzano e sulla sua provenienza. Il nuovo Regolamento (UE) 1169/2011, in realtà, aggiorna le norme precedenti già esistenti sull’etichettatura degli alimenti, e rende tutto più semplice al consumatore, assicurando un’informazione chiara e trasparente, fattore imprescindibile per compiere scelte alimentari consapevoli ed equilibrate.
Ecco le principali regole :
  1. Denominazione:
Accanto al nome, deve essere indicato lo stato “fisico” nel quale si trova il prodotto e lo specifico trattamento che ha subito (ad esempio in polvere, affumicato, decongelato, surgelato, ecc…).
  1. Elenco degli ingredienti:
Tutte le sostanze impiegate nella produzione, in ordine decrescente di peso, vanno dettagliatamente indicate. Importantissima l’indicazione degli allergeni, sostanze che possono provocare disturbi e gravi allergie nei soggetti predisposti: questi, se presenti, devono essere evidenziati con caratteri diversi (per dimensioni, stile o colore) rispetto agli altri ingredienti, in modo da permettere di visualizzarne rapidamente la presenza. Se presenti “oli vegetali” o “grassi vegetali”, un apposito elenco ne indicherà l’origine specifica (di palma, olio di cocco, grassi idrogenati, ecc.).
  1. Durata:
Sulla confezione del prodotto, devono essere poste:
Data di scadenza: se si tratta di cibi deperibili, la data è preceduta dalla dicitura “Da consumare entro il” come limite massimo, oltre il quale il prodotto non deve essere consumato.
Termine minimo di conservazione (TMC): nel caso di alimenti che durano più a lungo, la dicitura “Da consumarsi preferibilmente entro il” indicherà che il prodotto, oltre la data riportata, può aver modificato alcune caratteristiche organolettiche (come il sapore e l’odore) ma può essere consumato senza rischi per la salute.
  1. conservazione:
Per un uso adeguato degli alimenti dopo l’apertura della confezione, possono essere indicate particolari modalità di conservazione del cibo.
  1. Provenienza:
L’indicazione, già obbligatoria per alcuni prodotti (come carni bovine, pesce, frutta e verdura, miele, olio extravergine d’oliva), oggi deve obbligatoriamente comparire per carni fresche e congelate delle specie suina, ovina, caprina e avicola.
  1. dichiarazione nutrizionale:
L’Europa introduce l’obbligo di indicare, riferita a 100 g/100 mldell’alimento: a) valore energetico, b) grassi, c) acidi grassi saturi, d) carboidrati, e) zuccheri, f) proteine, g) sale.
Accanto alle informazioni obbligatorie sarà, poi, possibile inserire le c.d. informazioni complementari, ossia consigli e suggerimenti sul consumo specifico dell’alimento sul quale vengono apposte. Ad esempio, i prodotti con un notevole quantitativo di caffeinache non siano tè o caffè, oltre all’indicazione “tenore elevato di caffeina”, riporteranno la dicitura “Non raccomandato per bambini e donne in gravidanza o nel periodo di allattamento”; i dolciumi o le bevande ai quali viene aggiunta una quantità rilevante di liquiriziariporteranno la dicitura “contiene liquirizia” subito dopo l’elenco degli ingredienti; e così via. Con le nuove regole, l’acquisto degli alimenti nei normali canali commerciali dà sufficienti garanzie di sicurezza e qualità; tuttavia, non si deve trascurare la corretta “gestione” del cibo a livello casalingo, possibile fonte di rischio per la propria salute.

E’ poi ottimale ricordare che:

  • è bene evitare il contatto tra cibi diversi (es. verdure e carni fresche), e questo sia in frigorifero sia a temperatura ambiente. È essenziale mantenere la temperatura di refrigerazione normalmente intorno ai 4°C e quella di congelamento inferiore ai – 8°C.
  • durante la preparazione dei cibi, per scongiurare insidie (come, ad esempio, la produzione di sostanze tossiche), è buona norma evitare il raggiungimento di elevate temperature di frittura e limitare il tempo di cottura “alla brace”. L’assunzione saltuaria delle sostanze nocive non comporta problemi significativi, ma è bene evitare usi abitudinari.
  • occorre fare molta attenzione ai cibi a base di latte ed uova, che una volta cucinati dovrebbero essere consumati al più presto. Se si intende consumarli in un secondo tempo è necessario conservarli a basse temperature per impedire lo sviluppo di microrganismi responsabili di tossinfezioni alimentari.
  • per la preparazione domestica di conserve, marmellate, alimenti sotto olio, sotto aceto, sotto sale ecc. (grazie alla quale è possibile conservare i prodotti di stagione per qualche mese dopo il loro confezionamento), si deve fare attenzione al pericolo rappresentato dalle spore del batterio Clostridium butulinum (che si sviluppa in normali condizioni ambientali). La temibile tossina butulinica, che può anche essere letale, viene scongiurata dall’acidificazione con il comune aceto degli alimenti prima della loro conservazione e da un’accurata igiene degli utensili e dei barattoli che, possibilmente, devono essere sterili. Nel caso esista il sospetto che un alimento sia contaminato dalla tossina è, comunque, sufficiente la cottura.
Il Ministero della salute ha predisposto una brochure informativa che riassume i dettami del nuovo Regolamento, scaricabile all’indirizzo: http://www.salute.gov.it/imgs/c_17_opuscoliposter_215_allegato.pdf

IL CONSUMERLAB A CASA VOSTRA

consumerlabLa Banca e le Associazioni dei Consumatori incontrano il Territorio

Giovedì 16 aprile dalle ore 11:00 alle ore 13:00, ad Abbiategrasso, in Via Angelo Teotti, 13/15 presso i locali della DTM, si terrà l’edizione 2015 del Consumer Lab: il tema di quest’anno oggetto del dibattito sarà “E-commerce: sicurezza delle piattaforme e diritti del consumatore”.

Interverranno al tavolo con i rappresentanti delle banche le associazioni Confconsumatori, con l’Avv. Valentina Filippini, Responsabile dell’ufficio legale della sede di Milano, e l’avv. Maria Stella Anastasi, Responsabile dello Sportello milanese di Lega Consumatori.

Inoltre il 20, 21 e 22 aprile sarà disponibile, nella Filiale di Abbiategrasso, in Corso G. Matteotti, 20, un corner d’ascolto per tutti i cittadini su ogni argomento di natura consumeristica.

Per info scrivere a: milano@confconsumatori.it

SCARICA L’INVITO

 

 

UNA GIORNATA A TUTELA DEGLI ANZIANI

anzianocuraSABATO 11 APRILE 2015, dalle 9 alle 18, si svolgerà la GIORNATA NAZIONALE PREDITTIVA DELL’ALZHEIMER.
Un’intera giornata dedicata allo studio e al tema dei malati di Alzheimer, la fascia debole più colpita dall’emergenza sanitaria e la parte di popolazione che, attualmente, più di altre necessita di cura e assistenza.

GIOVEDI’ 16 APRILE, inoltre, presso l’Hotel Parma & Congressi, si terrà il convegno “Alzheimer: dalla ricerca alla cura” dove interverranno l’avv. Giovanni Franchi, specialista in materia, e la dott.ssa Mara Colla, Presidente di Confconsumatori Nazionale.

Un’occasione in più per conoscere i diritti dei nostri cari e le tutele applicabili.

Scarica la LOCANDINA CLICCANDO QUI.