Archive for ACQUISTI & CONSUMI

ACQUA A KM 0

 

ACQUAKM0a

ACQUAKM0b

Véstiti trasparente

Il decalogo di “Vestiti trasparente”

Leggere sempre l’etichetta: essere a conoscenza dei materiali di cui è composto il capo o il prodotto tessile che si acquista, è un fattore determinante per operare scelte consapevoli, nel pieno rispetto della propria salute e dei propri diritti di consumatore.

Nel caso di dubbi o perplessità sulle indicazioni di composizione riportate in etichetta, è bene rivolgersi agli Enti di controllo preposti (Ministero dello Sviluppo Economico, con l’ausilio delle Camere di Commercio, della Polizia Locale e della  Guardia di Finanza).

Anche l’etichetta di manutenzione fornisce indicazioni utili sulle caratteristiche del capo: raccomandazioni sul lavaggio contrastanti o indicazioni di dimensioni troppo piccole, denunciano una scarsa attenzione al consumatore mentre, l’obbligo di lavaggio a secco deve far riflettere sull’effettivo costo “totale” del capo che, dopo l’uso, deve essere necessariamente portato in tintoria!

Imparare a riconoscere i marchi di certificazione: sono volontari e vengono utilizzati per evidenziare come un prodotto presenti una serie di standards, caratteristiche o elementi distintivi.

I dermatologi denunciano che le dermatiti allergiche da contatto da prodotto tessile in Italia sono in aumento. Nel caso di insorgenza di disturbi come insofferenza, prurito, rossori, orticaria o altro, è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia e segnalare il caso ai NAS e all’Associazione Tessile e Salute, che monitora con attenzione il fenomeno.

I bambini, con la loro pelle delicata, sono i più esposti ai fenomeni di reazioni cutanee determinate dal contatto con gli indumenti: se possibile è bene scegliere, soprattutto per la biancheria intima, tessuti morbidi e traspiranti. Inoltre è utile ricordare che i colori scuri e molto carichi e applicazioni plastificate, rilasciano più facilmente residui sensibilizzanti.

E’ buona norma lavare sempre i nuovi indumenti prima di indossarli (in particolare i capi destinati ai più piccoli), come pure lasciare gli indumenti lavati a secco esposti all’aria prima di riporli nell’armadio: consentirà di allontanare eventuali residui chimici che restano sugli abiti.

I prodotti per il bucato possono contenere tracce di nichel, cromo e cobalto, responsabili di irritazioni e problemi respiratori: è bene non eccedere nel loro uso e assicurarsi che la lavatrice garantisca un risciacquo adeguato.

Rispettare l’ambiente: ogni anno, in Italia, vengono gettati in modo indifferenziato, 3,5-5 kg di abiti pro-capite. Conferiti negli appositi contenitori della raccolta differenziata, sarebbero in gran parte destinati al riutilizzo e al riciclo e solo in minima parte allo smaltimento.

Sobrietà nei consumi: acquistare consapevolmente e in quantità adeguata alle proprie esigenze (magari orientandosi verso meno capi, ma di qualità) può contribuire a salvaguardare la salute, l’ambiente, le aziende più serie e…naturalmente il bilancio familiare!

 

Energia: diritti a viva voce – attivati 45 sportelli in 16 regioni

I 45 SPORTELLI INFORMATIVI operativi sul territorio italiano copriranno 16 Regioni e saranno gestiti dalle Associazioni dei Consumatori presenti sul territorio nazionale. Gli operatori offriranno assistenza sui problemi riscontrati dai clienti del servizio elettrico e gas, tra i quali, ad esempio:
–    l’orientamento sulle diverse offerte commerciali (attraverso il “trova offerte” dell’AEEG);
–    le opportunità offerte dalla tariffa bioraria;
–    l’ottenimento del bonus sociale gas/energia o il mantenimento dello stesso;
–    gestione delle controversie col proprio gestore;
–    monitoraggio dei propri consumi quotidiani e promozione del consumo consapevole.

L’APPLICAZIONE SPECIFICA (APP) PER I-PHONE E I-PAD consentirà di accedere ad una serie di servizi, tra i quali: l’elenco di tutti gli sportelli attivati, i contatti dello sportello più vicino e del numero verde, un’area Faq per i casi più frequenti e l’accesso ad un’area dedicata alla normativa vigente.

IL SERVIZIO DI CALL CENTER, con numero verde gratuito 800 82 12 12 per chiamate da rete fissa, fornirà risposte e informazioni ai clienti del servizio elettrico e gas e sarà attivo dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-18.

Lo sportello di Milano, gestito da Confconsumatori presso la sede di via De Amicis 17, è aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e i pomeriggi di lunedì – martedì dalle 14 alle 16 e di mercoledì – giovedì dalle 14 alle 16.30. Per informazioni o appuntamenti contattare lo 02.83241893 oppure l’indirizzo e-mail milano@confconsumatori.it.

Fallimento Panmedia: ecco come iscriversi al passivo

Dichiarato il fallimento di Panmedia, che aveva rilevato il gruppo Aiazzone. Nelle sedi Confconsumatori disponibile la lettera per l’iscrizione al passivo

Parma, 12 maggio 2011 – In data 20 aprile 2011 con sentenza n. 59  il Tribunale di Torino ha dichiarato il fallimento della Panmedia S.p.A. Tutti coloro che avessero stipulato dei contratti di compravendita con detta Società ed effettuato dei versamenti di somme di denaro direttamente a quest’ultima potranno insinuarsi al passivo, utilizzando l’apposito modulo a disposizione presso le sedi di Confconsumatori, da depositare presso la cancelleria della Sezione Fallimenti del Tribunale  Civile di Torino o mediante invio di Racc. A.R. al seguente indirizzo: Tribunale Civile di Torino – Sezione Fallimenti –  Via Vittorio Emanuele II, n. 130 – 10138 Torino- l’udienza di verifica è stata fissata in data 20/10/2011 e le istanze dovranno essere presentate entro  il 20/09/2011.

Al fine di aumentare le chances risarcitorie, Confconsumatori sta inoltre valutando ulteriori azioni da intraprendere a favore dei consumatori, ivi  compresa la strada penale, tramite un esposto contro i responsabili delle Società Emmelunga, Panmedia, Aiazzone, ecc.  Invitiamo pertanto i consumatori coinvolti a contattare le sedi dell’associazione a loro vicine. Per informazioni rivolgersi a Confconsumatori  Lombardia (02/83241893)

GUARDA CHE TI RIGUARDA!

Alla nostra Associazione è stato affidato il tema “servizi turistici” e nell’ambito di tale argomento saranno realizzate le seguenti attività:

• una guida tematica sul tema, aggiornata con le novità contenute nel recente Codice del Turismo;

• un sito dedicato, collegato a quello nazionale;

• cinque giornate di campagna informativa in diverse città d’Italia;

• distribuzione di materiale alle sedi Confconsumatori;

• una newsletter specifica sul tema gratuita;

• attività di sportello on-line (turismo@guardachetiriguarda.it) e territoriale;

• formazione e aggiornamento dei responsabili di sportello sul tema dei servizi turistici.

Il materiale delle cinque tematiche potrà essere consultato rispettivamente sui seguenti siti:

www.assoutenti.it.  pratiche commerciali scorrette;

www.Codacons.it telemarketing;

www.mdc.it credito al consumo;

www.confconsumatori.it
servizi turistici;

www.consumatori.it garanzie post-vendita.

Il sito generale del Progetto è: www.guardachetiriguarda.it

Easy Download

Durante gli scorsi mesi abbiamo ricevuto diverse segnalazioni relative ai servizi offerti in maniera poco chiara sul sito http://www.easy-download.info/.

La dinamica è la seguente: i consumatori-naviganti, utilizzando vari motori di ricerca per scaricare programmi gratuiti, si trovano sul sito dell’azienda tedesca dove viene richiesta la compilazione di un modulo di iscrizione, necessario per poter scaricare il programma da quel sito. In questa occasione non è spiegato chiaramente all’utente ciò che sta sottoscrivendo. Un volta inseriti i propri dati personali, infatti, cominciano i problemi: ben presto arrivano al consumatore diverse e-mail nelle quali gli si ricorda di aver concluso un contratto di servizio per un abbonamento di 24 mesi a pagamento anticipato anno per anno con in allegato un bonifico precompilato.
Successivamente vengono inviate richieste di pagamento sempre più insistenti e in alcuni casi anche intimidatorie. É stato proprio a seguito di questi comportamenti che gli utenti si sono rivolti a Confconsumatori temendo che potesse trattarsi di una truffa ai loro danni.

La normativa dei contratti a distanza (artt.52 e seguenti del Codice del Consumo) – ambito nel quale rientrano i contratti conclusi su Internet – prevede che la società che gestisce il sito fornisca per iscritto un’informativa idonea a dare al consumatore le informazioni relative all’imprenditore e alle caratteristiche del contratto che si appresta a sottoscrivere. Sulla homepage della Easy Download è in effetti spiegato che per avvalersi dei servizi di download l’utente deve registrarsi al sito e diventarne socio, accettando di pagare  96 euro. Ma gli utenti che arrivano al sito tramite un motore di ricerca come Google non hanno occasione di visitare l’homepage e vengono mandati direttamente alla pagina di registrazione, dove le informazioni invece sono meno chiare.

Il consiglio che diamo a chi abbia ricevuto tali richieste di pagamento senza aver sottoscritto nessun contratto è quello di inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede legale della società (Easy Download – Euro Content Ltd. – Quirinsstr. 8 – D-60599 Frankfurt am Main p.c.), contestando la richiesta di pagamento in quanto non dovuta ed esercitando il diritto di recesso avvalendosi di quanto stabilito dagli articoli 64 e 65 del Codice del Consumo: il termine legale di dieci giorni per poter recedere si riferisce infatti solo alla situazione in cui il professionista abbia adempiuto agli obblighi di legge, ma stando a quanto riferitoci dai consumatori non sembra che ciò avvenga.

ENERGIA

Dall’Autorità per l’Energia elettrica e il gas due importanti novità: lo Sportello e l’Atlante dei diritti dei consumatori di energia

Parma, 28 gennaio 2010 – L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha annunciato nei giorni scorsi la nascita di due importanti strumenti pensati per aiutare il consumatore a risolvere problemi con bollette, disservizi, offerte, contratti e servizi. Si tratta dello “Sportello”, promosso dall’Autorità e gestito in collaborazione con Acquirente Unico, che mette a disposizione un call center (numero verde 800.166.654) e una task force di esperti specializzati nel dare informazioni, ricevere segnalazioni o reclami. Insieme allo “Sportello”, arriva anche “L’Atlante dei diritti dei consumatori di energia”, una guida di facile consultazione che, in modo chiaro e semplificato, riassume e presenta tutele, garanzie e diritti previsti dall’insieme delle norme finora stabilite dall’Autorità. Le due iniziative, Sportello ed Atlante, si affiancano alle molte altre già da tempo promosse dall’Autorità in collaborazione con il Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (CNCU).

Lo Sportello può contare su esperti specificatamente formati che risponderanno a tutte le richieste in arrivo e agli stessi reclami. Per rivolgersi allo Sportello si possono utilizzare: il numero verde 800.166.654 o il numero 06.80134060 per chiamate dal cellulare; il fax verde (800 185 024 per richieste di informazioni, oppure 800 185 025 per reclami o segnalazioni); gli indirizzi e-mail info.sportello@acquirenteunico.it o reclami.sportello@acquirenteunico.it; l’indirizzo postale Sportello per il consumatore c/o Acquirente Unico, Via Guidubaldo Del Monte 72, 00197 Roma. Per tutte le istruzioni dettagliate sulla presentazione di reclami clicca QUI.

L’Atlante dei diritti è una guida che raccoglie in modo organico e semplice (schema “domanda e risposta”) informazioni e chiarimenti riguardanti garanzie e tutele previste dall’insieme delle norme finora stabilite dall’Autorità per l’energia a favore dei consumatori. L’atlante è scaricabile dal sito dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, oppure cliccando QUI.

Per una sintesi di tutti i servizi attivati dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas a tutela del consumatore clicca QUI.

Confconsumatori Brianza: Seminario “Le novità nei mercati dell’elettricità e del gas”

Confconsumatori Brianza invita al seminario

“LE NOVITA’ NEI MERCATI DELL’ELETTRICITA’ E DEL GAS-opportunità e tutele per i consumatori”

Sabato 28 marzo ore 10

presso la Casa del Volontariato-Sala Conferenze

via Correggio 59

Monza

Il segretario della Federazione Brianzola di Confconsumatori, Raul Goffo, illustra il nuovo quadro normativo, le nuove tariffe e contratti, le bollette, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas e uno degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie, cioè la conciliazione.

L’ingresso è libero. Ai partecipanti verrà distribuita la guida “Energia Semplice” redatta dall’l’Autorità per l’energia elettrica e il gas

Confconsumatori Monza promuove l’istituzionalizzazione del mercato del contadino – Farmer Market

18 giugno 2009 – La Confconsumatori di Monza e Brianza ha partecipato nell’autunno 2008 al 1° Famer Market, tenutosi a Milano presso il Consorzio Agrario di via Ripamonti.

Scopi del Farmer Market sono:

• realizzazione di una vendita di prodotti alimentari delle zone geografiche vicine (KM zero)

• vendita diretta dal produttore al consumatore (Filiera corta)

• minore inquinamento da CO2 per minori trasporti delle derrate alimentari (non per via aerea)

• abituare il consumatore ad un acquisto di prodotti tenendo conto della loro stagionalità

La Confconsumatori di Monza e Brianza, condividendo i sopra citati scopi e principi, ha preso contatto con la Coldiretti lombarda e con una circoscrizione della città di Monza, e ha effettuato l’esperimento del Farmer Market durante una domenica del periodo natalizio 2008.

Visto il buon esito della prima manifestazione, Confconsumatori ha chiesto l’autorizzazione all’Assessorato del commercio della città per effettuare il mercato durante un giorno della settimana con cadenza fissa.

Dopo notevoli e numerose pressioni, l’Assessore concedeva l’autorizzazione per effettuare il mercato ogni quindici giorni, negandone una cadenza settimanale.

L’Associazione ha proseguito in questa iniziativa per ottenere l’autorizzazione dell’Assessore, raccogliendo circa 200 firme tra i cittadini ed inivitando al mercato l’allora Vice-sindaco, di recente eletto (il 5-6 giugno) Presidente della provincia di Monza e Brianza, Dario Allevi.

Dopo una serie di riunioni, lettere, visite e campagna stampa ad opera di Confconsumatori, il 18 giugno è stata comunicata l’accettazione della richiesta dell’Associazione, provvedendo ad autorizzare la cadenza settimanale del Farmer Market ogni GIOVEDI’ DALLE ORE 8.30 ALLE ORE13.30.

Garanzie Post Vendita

GARANZIE POST-VENDITA:

disponibile per tutti i consumatori una guida semplice e utile sulle Garanzie post-vendita, per acquistare informati

Prosegue su più fronti la campagna informativa sulle Garanzie post-vendita, realizzata all’interno del progetto “Occhi Aperti!” finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Sono circa una ventina le sedi di Confconsumatori impegnate nella distribuzione degli opuscoli informativi e delle guide realizzate all’interno del progetto per permettere ai consumatori di conoscere e difendere i propri diritti nell’ambito dei rapporti tra venditore e acquirente.

Le città in cui è stata attivata la distribuzione sono:  L’Aquila (Abruzzo), Napoli (Campania), Ferrara, Parma (Emilia-Romagna), Trieste, Udine (Friuli Venezia-Julia), Frosinone, Latina, Viterbo (Lazio), Imperia (Liguria), Bergamo, Como (Lombardia),  Biella (Piemonte), Medio-Campidano, Nuoro, Sassari, Carbonia-Iglesias (Sardegna).

Inoltre è possibile scaricare le guide e gli opuscoli direttamente dal sito:

per leggere l’opuscolo sulle Garanzie post-vendita clicca QUI;

per leggere la guida sulle Garanzie post-vendita clicca QUI.

Da oltre un mese, poi, è stata attivata in diversi centri commerciali sparsi sul territorio nazionale una campagna informativa sulle garanzie post-vendita che si rivolge direttamente all’acquirente in un periodo particolare, a ridosso delle festività, in cui è importante essere coscienti dei rischi che possono celarsi dietro l’acquisto di beni di consumo.

Per conoscere le date e le città interessate dalla campagna nei centri commerciali rimandiamo alla sezione di questo sito dedicata al progetto “Occhi Aperti!” all’interno della categoria Lavori in corso: clicca QUI.

Per ulteriori informazioni sul progetto “Occhi Aperti!” è possibile visitare il sito ufficiale dedicato al progetto cliccando QUI.